Skip to content

Week-end in Umbria, cosa vedere

7 luglio 2012

Avete solo un week-end e avete deciso di fare un salto in Umbria?

Alcuni Consigli per avere un assaggio di questa magnifica regione:

Preferite un periodo non troppo caldo o affollato, l’ideale sarebbe venire verso marzo o ottobre.

Innanzitutto scegliete un posto dove dormire che vi permetta di raggiungere comodamente tutte le destinazioni, come per esempio il Podere del Falco!

Da Assisi, in poco più di un’ora potete andare nei maggiori centri turistici della regione.

Ma il tempo stringe quindi selezioniamo solo alcune mete:

Per il venerdì pomeriggio l’ideale è farsi una vasca in corso Vannucci a Perugia, dove potete vedere sia le vetrine o, se preferite le mete culturali come il Collegio del Cambio e quello della Mercanzia o la Galleria Nazionale dell’Umbria, per l’aperitivo fermatevi in uno dei numerosi bar del corso o di Piazza IV Novembre, vicino alla famosa fontana, e fatevi prendere dal clima effervescente della città che si crea grazie al passaggio di tanti giovani, molti di loro sono studenti italiani e stranieri dell’università.

Per la cena, potete spostarvi verso il Lago Trasimeno dove è facile trovare ristoranti che offrono dalla pizza al pesce sia di mare che di lago e dopo cenato potete fare una passeggiata sul romantico lungolago, suggestivo anche se non siete in coppia.

Tornati al Podere del Falco, riposatevi e preparatevi per il giorno successivo.

Il sabato visitate Assisi, vi consiglio di iniziare dall’alto e poi scendere perché è decisamente meno faticoso, quindi parcheggiate nel parcheggio più in alto o scendete all’ultima fermata del pullman a Piazza Matteotti, da qui salite verso la Rocca Maggiore il bellissimo castello-fortezza medievale, se volete potete visitarlo all’interno oppure ammirare il paesaggio da fuori.

Ora scendete verso la Chiesa di San Rufino, il duomo della città, osservate la bellissima facciata romanica con lo splendido rosone.

Da San Rufino scendete verso la Basilica di santa Chiara e dalla chiesa percorrete il corso fino  Piazza del Comune con il suo bel tempio romano dedicato alla dea Minerva.

Sotto la piazza, se siete interessati, potete visitare l’area archeologica sotterranea del Foro Romano.

In piazza trovate alcuni buoni ristoranti a gestione per lo più familiare e quindi ricchi di piatti tipici locali.

Proseguite scendendo verso la Basilica di San Francesco.

Considerate almeno una mezz’ora per la visita della Basilica, iniziate dalla Basilica Superiore per passare poi all’Inferiore e poi alla cripta con il corpo di san Francesco.

Usciti dalla chiesa continuate a scendere e passate davanti alla Chiesa di San Pietro, suggestiva costruzione molto utilizzata per i matrimoni dalla gente del posto; uscite dall’arco davanti alla chiesa e da lì potete riprendere il pullman o il taxi per tornare alla macchina.

Tornate all’appartamento e preparatevi per la cena.

Dirigetevi verso Montefalco passando per Bevagna e fate una breve sosta per passeggiare nel centro storico di questo grazioso paese.

A Montefalco durante la cena cogliete l’occasione per gustare i vini tipici del luogo: il Rosso di Montefalco e il Sagrantino.

Anche se meriterebbe più tempo, dopocena andate a vedere Spoleto, Fate un giro del centro a salire, passate davanti al bellissimo Duomo e continuate fino alla Rocca, fate la passeggiata intorno alla Rocca e attraversate l’impressionante Ponte delle Torri.

Riposatevi al Podere per l’ultimo giorno di visita.

l’ultimo giorno si pone il dilemma se preferire Orvieto o Gubbio, dubbio amletico di difficile soluzione, una scelta potrebbe essere fatta in base a dove dovete dirigervi successivamente: se andate a nord Gubbio, se a sud Orvieto.

Sia l’una che l’altra meta sono ottime da visitare sia per una passeggiata che per una visita più approfondita ai monumenti.

non perdetevi:

ad Orvieto: il magnifico Duomo con all’interno la Cappella di san Brizio, il Pozzo di San Patrizio scavato nel tufo e l’escursione “Orvieto underground”.

a Gubbio: il Palazzo dei Consoli e la piazza antistante dal cui balcone si vede tutta la vallata, la passeggiata per tutto il centro storico e se siete volenterosi potete fare a piedi il percorso dei ceri fino alla Chiesa di Sant’Ubaldo oppure arrivarci in auto!

Se fate questo percorso vi renderete conto che un week.end è veramente poco per questa regione, non basta neanche per una “spolverata”!

Quindi buona visita e soprattutto buona ri-visita!

 

 

 

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: